La cardiologia si occupa della diagnosi e della cura delle malattie cardiovascolari nel cane e gatto.

Indagini sull’incidenza delle patologie cardiache nei cani hanno evidenziato che più del 9% della popolazione canina è affetta di una malattia cardiaca.

La cardiologia negli ultimi anni ha assunto un ruolo importante nell’ambito della medicina degli animali da compagnia.

Oggi tutte le cardiopatie possono essere diagnosticate precocemente ed opportunamente trattate, grazie alle nuove tecniche diagnostiche non invasive, quali l’ecocardiografia-doppler, l’elettrocardiogramma, il monitoraggio holter. L’ecocardiografia, fra queste, occupa un posto rilevante. L’esame ecocardiografico è una metodica indolore, ripetibile, eseguibile ovunque in tempi relativamente brevi. È diventata un ausilio insostituibile per il percorso diagnostico e la valutazione clinica nel tempo del paziente cardiopatico. È una tecnica che si avvale dell’impiego degli ultrasuoni per visualizzare l’anatomia del cuore e la sua funzione.

L’impiego associato del Doppler, altra metodica ultrasonora che studia il movimento del sangue dentro il cuore ed i vasi, permette di avere, al contempo, informazioni anche di tipo emodinamico e funzionale.